home
company
cinema + tv
  cinema
televisione
musica di carta
fare cinema con i ragazzi
piloti
giochi
contatti




itaeng
Kamillo Kromo
trama curiosità scheda tecnica          

Nella grande casa, di fronte al camino, Nonno Karminio racconta, ad un folto gruppo di piccoli kamaleonti, che una volta, tanto tempo fa, tutti i kamaleonti erano rossi e spiccavano così tanto tra il verde del bosco che corvi e dinosauri potevano mangiarli in un sol boccone. Inutili erano risultati vari stratagemmi per trovare una soluzione che non fosse quella di nascondersi nel cavo degli alberi.

Ma, un bel giorno… Era finalmente arrivata la primavera e la bella e temeraria Konkita uscì dal sicuro rifugio per correre nei prati, toccare fiori e farfalle: ma appena uscita allo scoperto scoprì ben presto un fenomeno sorprendente. D'improvviso il colore della sua pelle era in grado di adattarsi a quello dei fiori, delle foglie, dei rami, delle farfalle: era divntato perfettamente mimetico e Konchita, cambiando colore a suo piacimento, non doveva più temere che corvi e dinosauri la mangiassero in un sol boccone. Dal matrimonio di Konchita e Korrado nacquero molti piccoli kamaleonti, tra cui Kamillo Kromo: per imparare l'arte del mimetismo, anche Kamillo, come i suoi compagni, dovette andare a scuola. Ma il piccolo kamaleonte non era proprio uno scolaro modello e, nonostante i suoi sforzi, non riusciva a concentrarsi sui colori, confondendoli l'uno con l'altro ed esasperando così il suo maestro. Per fortuna, continua a raccontare nonno Karminio, il piccolo Kamillo riuscì a riscattarsi salvando il suo povero maestro catturato da un terribile uccello nero e riuscì quindi a dimostrare, anche se in un modo davvero singolare, di aver acquisito la magica arte di cambiare colore...

mappa sito | disclaimer | credits